Medicina (Bologna)

Stazione Radioastronomica

Situata a circa 30 km da Bologna, la Stazione Radioastronomica di Medicina è gestita dall'Istituto Nazionale di Astrofisica e ospita due radiotelescopi: la grande "Croce del Nord", uno dei più grandi radiotelescopi di transito esistenti al mondo, e un'antenna parabolica da 32 metri di diametro. È presente anche un centro visite che organizza tour alla scoperta della radioastronomia e dell'istituto di ricerca sotto la guida dei ricercatori che vi sono impiegati.

FILM GIRATI IN QUESTA LOCATION:

Deserto rosso

Deserto rosso

REGIA: Michelangelo Antonioni
ANNO: 1964

La storia di Giuliana è calata nel paesaggio inquinato e alienante della zona industriale ravennate; al porto e ai fumi delle fabbriche chimiche fa riscontro una Ravenna rigida, invernale, quasi sempre deserta e cromaticamente reinventata dal regista ferrarese. La tormentata protagonista, affetta da una grave forma di depressione, è tornata recentemente da una clinica psichiatrica dove è stata ricoverata dopo aver tentato il suicidio, al quale nel film si fa spesso riferimento definendolo “un incidente stradale”. Il marito Ugo, un dirigente aziendale, è assente e non capisce il senso d’inadeguatezza provato dalla moglie nei rapporti sociali e affettivi, la sua profonda insoddisfazione nei confronti della scialba vita borghese; Giuliana sogna di fuggire su una spiaggia deserta e tenta a più riprese di uscire dalla propria gabbia esistenziale, alla ricerca di un equilibrio introvabile, finendo per rassegnarsi a una realtà ripetitiva e meschina.

scheda del film