Bologna città

Piazza Santo Stefano

Uno dei luoghi più caratteristici della città, la piazza è dominata dal complesso di S. Stefano, una serie di edifici sacri conosciuto anche come le Sette chiese. Oltre alla Basilica, la piazza è circondata da altri importanti edifici come il cinquecentesco Palazzo Bolognini Amorini Salina, casa Berti, il Palazzo Isolani e il quattrocentesco palazzo Bolognini Isolani, all'interno del quale si sviluppa Corte Isolani.

FILM GIRATI IN QUESTA LOCATION:

Una bella grinta

REGIA: Giuliano Montaldo
ANNO: 1964

A Bologna l'ambizioso Ettore Zambrini vorrebbe far fortuna, e non contento di possedere una piccola azienda di prodotti tessili, imposta un grandioso stabilimento mentre è già finanziariamente allo scoperto. Anche con la moglie Luciana, il suo atteggiamento è stato di egoistico possesso, con la conseguente separazione di fatto e il tradimento della moglie con uno studente. Quando Luciana accetta di tornare da lui, Ettore è nel pieno della crisi finanziaria. Scoperta l'identità dell'amante della moglie si libera di lui. Un anno dopo lo troviamo insieme all'impellicciata Luciana presso la nuova fabbrica dove troneggia il suo nome.

scheda del film
Il cuore altrove

Il cuore altrove

REGIA: Pupi Avati
ANNO: 2003
Nella Roma del 1929, il sarto papale Cesare, preoccupato per l'indole mite e acquiescente del figlio Nello, lo convince a trasferirsi a Bologna 
per fare un pò di esperienze nella vita e con le donne. Qui il ragazzo occupa una pensione con un bizzarro compagno di stanza, il napoletano Domenico. La vita di Nello cambierà con l'incontro della dolce Angela, una ragazza bellissima e misteriosa.
scheda del film

PHOTOGALLERY

Dichiarazioni d'amore

REGIA: Pupi Avati
ANNO: 1994
Bologna 1948. Attraverso le vicende sentimentali, familiari e scolastiche di un gruppo di ragazzi quindicenni che abitano nello stesso 
quartiere e frequentano la stessa scuola, il film racconta la vita della gente di quel primo dopoguerra italiano. Dado, soprannome del giovane protagonista della storia, è un sognatore. Un po' timido, impacciato, difficile al rapporto con gli altri. Con la sua testimonianza si conoscono le ragazze delle quali via via s'innamora follemente, i suoi temutissimi insegnanti, i suoi parenti e soprattutto i suoi amici. Il film è una raccolta di storie e personaggi del passato, riportati alla luce nei nostri giorni facendo divenire contigui due momenti che il tempo ha separato con il passare degli anni. Tutto questo attraverso una ragazza, Sandra Gordini, spiata a tradimento in un momento difficile della sua vita.
scheda del film

PHOTOGALLERY

E allora mambo

REGIA: Lucio Pellegrini
ANNO: 1999
Stefano, 30 anni, è oppresso dalle responsabilità: ha una moglie, una figlia, due mutui e un lavoro da caporeparto. Quando un errore 
bancario fa di lui un uomo ricco, Stefano finge di aver trovato un nuovo lavoro e invece va 12 ore al giorno in un'altra città per godersi la sua mancata gioventù. Qui si innamora di una ragazza, lei resta incinta e lui si prende le sue responsabilità. Si procura una falsa identità e finisce per ritrovarsi padre e marito in due città diverse. Il pasticcio si complica quando le due mogli diventano amiche. Ad aiutarlo c'è il suo amico Mauro, un avvocato che, lasciato dalla moglie, diventa un ballerino di Salsa e Merengue. Sarà anche merito suo se alla fine Stefano riuscirà a raggiungere una sorprendente forma di equilibrio.
scheda del film

Fatti di gente perbene

REGIA: Mauro Bolognini
ANNO: 1974
Bologna, 2 settembre 1902. Il giovane conte Bonmartini, viene trovato ucciso nella sua abitazione. Lo scandalo è enorme: Bonmartini aveva 
sposato Linda, figlia del Prof. Augusto Murri, clinico di fama europea, e sorella dell'avv. Tullio, candidato socialista al Comune. Le indagini sulla vicenda sono ben presto condizionate dal clima politico: alcuni giornali si lanciano contro i Murri, altri li difendono, l'opinione pubblica fa scempio di tutti i personaggi. L'inchiesta, dal suo canto, dà luogo a continui colpi di scena. In un primo momento il Prof. Augusto incolpa il figlio dell'omicidio, poi si ricrede e prende le sue difese. Intanto si scopre che la domestica Rosina Bonetti è l'amante del giovane avvocato. Questo fatto ha qualche relazione con l'omicidio di Bonmartini? A poco a poco tutti i membri della famiglia finiscono nel fango. Verità e menzogne appaiono mescolate in uno sviluppo inestricabile. 
scheda del film

Jack Frusciante è uscito dal gruppo

REGIA: Enza Negroni
ANNO: 1996
Alex è un ragazzo simpatico e intelligente, si esprime in maniera caratteristica e si sposta sempre in bicicletta. Quando conosce Aidi, una 
coetanea molto carina, i due si piacciono subito ed iniziano a raccontarsi le rispettive vite. Ma quando Alex chiede alla fanciulla di mettersi insieme, Aidi rifiuta. Il rapporto si interrompe e Alex, pur soffrendo, ricomincia la vita abituale, con una nuova amicizia: Martino, famiglia miliardaria e vita un po' scellerata. Aidi sente la mancanza di Alex e gli propone di frequentarsi senza stare insieme. Il loro rapporto diviene sempre più importante. 
scheda del film

Lavorare con lentezza

REGIA: Guido Chiesa
ANNO: 2004
Bologna 1977. Squalo e Pelo accettano di rapinare su commissione la Cassa di Risparmio di Piazza Minghetti scavando un tunnel sotterraneo.
Per alleviare gli sforzi, si portano appresso una radiolina, e finiscono per incappare sulle frequenze fm 100.6 mhz di Radio Alice. Prima, che 
potesse esistere qualcosa chiamato mao-dadaismo non lo potevano nemmeno sospettare. Decidono di andare a verificare di persona. Attorno 
alle vicende dei due simpatici lestofanti, Guido Chiesa affastella un ritratto del '77 bolognese vivace e festoso, attraversato da punte di ironia e dolore. Lavorare con lentezza frulla eventi e personaggi in un panorama che trae forza dalla coralità dell'esperienza. Dice il regista: "Abbiamo 
voluto raccontare tante storie con la esse minuscola. È l'insieme delle storie a comporre il significato del film, che ognuno legge e vive secondo  la sua cultura, età, provenienza". L'utopia della libertà del tempo libero convive con i traffici di in ricettatore filosofo e del suo socio marsigliese,  la rivoluzione sessuale con le chiacchiere degli ex partigiani al bar, la fantasia al potere si confronta con la concretezza di facce, gesti, muri, canzoni.  Chiesa, che sulla radio bolognese aveva già realizzato un documentario dal titolo Alice è in Paradiso, non ha timore di mettere anche troppa carne  al fuoco e di sparare molte cartucce visive a effetto. Quel che emerge, soprattutto, è un flusso di energia. Che pare spegnersi con la morte di  Francesco Lo Russo in via Mascarella e, il giorno dopo, con l'irruzione della polizia nei locali di via del Pratello.
scheda del film

La linea gialla

REGIA: Nene Grignaffini, Francesco Conversano
ANNO: 2015

Una delle pagine più buie della storia italiana recente, la strage del 2 agosto a Bologna. Immaginiamo come sarebbe oggi la vita di Angela, la più giovane delle 85 vittime (aveva tre anni), se quel giorno, per la più brutale delle fatalità, non si fosse trovata alla stazione di Bologna. Se fosse cresciuta e adesso tornasse a Bologna a visitare i luoghi della tragedia proprio nel giorno delle commemorazioni. 

scheda del film
Noi tre

Noi tre

REGIA: Pupi Avati
ANNO: 1984

1770. Il giovanissimo Wolfgang Amadeus Mozart, accompagnato dal padre Leopold, arriva alla Villa Albergati di Zola Predosa per sostenere un esame di contrappunto all'Accademia dei Filarmonici. Amadé, come viene amichevolmente chiamato da tutti, ha così modo di conoscere sia la contessina Maria Caterina Pallavicini che il fratello Giuseppe. I ragazzi formeranno un trio affiatato. 

scheda del film

PHOTOGALLERY

La polizia è sconfitta

La polizia è sconfitta

REGIA: Domenico Paolella
ANNO: 1977

Il commissario di polizia Grifi, ottenuto il permesso dal questore, raccoglie degli agenti coraggiosi e particolarmente dotati. Il suo compito è quello di addestrarli nell'uso delle tecniche di inseguimento e di difesa personale; il commissario è infatti sulle tracce del pericoloso bandito Valli il quale, assieme al suo gruppo, gestisce il racket delle estorsioni in tutta la città di Bologna. 

scheda del film

Rossini! Rossini!

REGIA: Mario Monicelli
ANNO: 1991

È l'inverno del 1797. L'esercito austriaco e quello francese, guidato da Napoleone Bonaparte, combattono in Italia. I francesi, vittoriosi, occupano il Lombardo Veneto, l'Emilia e arrivano nella cittadina di Pesaro. Qui, di fronte ad un generale francese, si presenta Giuseppe Rossini, detto Vivazza, banditore comunale che, con entusiasmo, si assume il compito di annunciare ai suoi concittadini la liberazione della città. L'indomani è ancora Rossini-Vivazza a dirigere la banda. Fra i musicisti, il figlio di Vivazza, il piccolo Gioacchino che suona con molta concentrazione la grancassa. Al termine della fastosa cerimonia, il generale francese regala all'imberbe Gioacchino una moneta d'oro. Molti anni dopo, nella villa di Passy, è ancora Rossini, ormai anziano, a rievocare questo ricordo della sua infanzia. Racconta la sua vita, mescolando passato e presente. Dall'arresto del padre, alla fuga a Lugo di Romagna, dai primi entusiasmi verso la lirica alla sua prima opera importante rappresentata a Venezia, dall'incontro con Maria Marcolini a quello con Isabella Coldran, sino al suo approdo definitivo in Francia.

scheda del film

Se c'è rimedio perché ti preoccupi?

REGIA: Carlo Sarti
ANNO: 1995

Gabriele è un paleontologo che lavora all'Università. E' timido e inibito. La madre lo coccola come se fosse un bambino. Suo padre invece vive la sua vita con totale indifferenza. Gabriele incontra Rosetta, una prostituta che cerca di adescarlo, ma egli, ingenuo com'è, non si rende conto di che genere di donna è quella che ha incontrato. Si innamora di lei, che a sua volta è attratta dalla natura semplice di Gabriele. Superando la paura, le dichiara il suo amore, má quando Rosetta gli rivela quale è il suo mestiere, fugge disperato. Gabriele versa in uno stato di crisi ed è cosi avvilito che lascia il suo lavoro all'Università. Per vivere, ricorre a trucchi e stratagemmi, principalmente piccole truffe. Nel frattempo Rosetta, che era dominata dal suo protettore di cui era convivente, trova il coraggio di liberarsi di lui e va a cercare Gabriele in carcere.

scheda del film

Il segreto del successo

REGIA: Massimo Martelli
ANNO: 2003

Durante la diretta di "Striscia la notizia" un commosso Enzo Iacchetti annuncia la morte dei suoi amici Cico e Bob, due attori che non hanno mai raggiunto il vero successo e intorno ai quali i mass media costruiscono un'immediata popolarità postuma. In realtà i due sono vivi e vegeti. Antonio Zoccolini, loro manager, intravedendo la possibilità di lucrare sul tragico equivoco, convince i due a restare nascosti in un casolare isolato, in attesa di svelare al mondo la verità. Nel frattempo vengono pubblicati libri che non hanno mai scritto, vengono recuperati materiali di repertorio dimenticati, viene persino portata alla ribalta un'odiata ex-moglie, mentre il cialtronesco impresario si gode il suo momento di gloria. Ma il segreto non può essere mantenuto in eterno e, finalmente, arriva il giorno del grande rientro sulle scene...

scheda del film